INTIME SOLUZIONI PER GODERSI L'ESTATE - Farmacia all'Aquila
15551
post-template-default,single,single-post,postid-15551,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

INTIME SOLUZIONI PER GODERSI L’ESTATE

cura igiene prevenzione

INTIME SOLUZIONI PER GODERSI L’ESTATE

Durante l’estate si verifica spesso una convergenza di fattori di rischio che innalza sensibilmente le probabilità di sviluppare vulvovaginiti da Candida Albicans e altre infezioni vaginali.
Conoscere i fattori di rischio che l’estate porta con se’ ha un’enorme importanza in chiave preventiva:

  • il clima caldo-umido favorisce il ristagno delle secrezioni vaginali, creando un microambiente ideale per la proliferazione della candida e di altri patogeni. Se possibile, quindi, preferite ambienti asciutti e ventilati ed evitate l’utilizzo di salvaslip o assorbenti interni per tempi troppo lunghi.
  • attenzione agli indumenti troppo stretti e/o di tessuto sintetico non traspiranti! Meglio preferire fibre naturali, come il cotone, non colorate; se possibile stirate la biancheria intima col ferro da stiro a vapore ed evitate di indossare lo stesso costume per tempi prolungati e di indossarlo nuovamente prima che sia completamente asciutto.
  • i rinfrescanti bagni in mare o in piscina ed esposizione ad altri ambienti contaminanti possono rappresentare fonti di contagio per cui è bene evitare di camminare a piedi nudi negli ambienti comunitari, compresi i camerini di prova dei negozi o i bordi delle piscine; non sedersi direttamente sulla spiaggia: se non si ha a disposizione un lettino, è meglio sedersi su un asciugamano asciutto e pulito.
  • come spesso accade, una particolare attenzione va rivolta all’alimentazione perchè d’estate si tendono a preferire alimenti leggeri e ricchi di zuccheri, come frutta, gelati, ghiaccioli e granite, ma una dieta ricca di carboidrati semplici e complessi è un potenziale fattore di rischio per le vulvovaginiti da candida. Di qui la necessità di seguire un’alimentazione corretta che favorisca una regolare funzione intestinale e questo implica anche un’adeguata integrazione dei liquidi persi con la sudorazione, in modo da prevenire la disidratazione e la stipsi a cui spesso si associa.
  • infine d’estate è più facile trovarsi in luoghi affollati, dove i servizi igienici sono scadenti, o in situazioni che impongono di rimandare le corrette pratiche di igiene intima; è bene comunque ricordare che anche un’igiene intima troppo ostinata o l’utilizzo di detergenti aggressivi rappresenta un potenziale fattore di rischio per cui si raccomanda di asciugare con cura le parti lavate con acqua e detergenti idonei, per evitare di lasciare zone umide soprattutto a livello delle pieghe cutanee.

 

 

 

Questo sito non è una testata medica. I contenuti sono da intendersi a puro scopo culturale e informativo e non hanno nessuna valenza medico curativa. Non citare senza autorizzazione dell’autore.