Come affrontare il jet-lag - Farmacia all'Aquila
15594
post-template-default,single,single-post,postid-15594,single-format-standard,bridge-core-3.1.2,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,transparent_content,qode-theme-ver-30.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-7.1,vc_responsive

Come affrontare il jet-lag

Jet-lag: consigli per gestirlo al meglio

Come affrontare il jet-lag

Ferragosto per tantissime persone è sinonimo di ferie. Se siete in partenza per destinazioni lontane, ecco alcuni consigli per superare il problema del jet-lag.

Il jet-lag è infatti un aspetto che viene troppo spesso sottovalutato dei viaggiatori che ne ignorano le potenziali conseguenze negative sul proprio fisico.

Piccoli accorgimenti prima di partire posso davvero migliore la vostra esperienza all’estero.

Il nostro organismo infatti risente inevitabilmente di aspetti quali la privazione del sonno, l’alternarsi del ciclo giorno-notte a cui è abituato e altri fattori determinati da una variazione considerevole della latitudine.

Considerate infatti che, mentre in passato gli spostamenti da un punto ad un altro erano per forza di cose più rari e, comunque, più graduali, nell’era moderna le cose sono cambiate notevolmente.

Non solo gli spostamenti con “salto” di numerosi fuso orari  sono più facili. Spesso,  anche per motivi di lavoro, posso essere molto ravvicinati tra loro.

 

Ecco alcuni aspetti da tenere in considerazione per ridurre gli effetti negativi del Jet-lag:

 

  • se si viaggia in direzione ovest 3-4 giorni prima della partenza bisogna posticipare il riposo notturno di 1-2 ore; anticiparlo invece se si va a est
  • sfruttate le luce: se la vostra destinazione è a ovest esponetevi alla luce in serata, se andate a est invece fin dal mattino presto
  • potete aiutarvi con la melatonina: se andate a ovest assumetela quando si verifica il risveglio, dopo 2-3 ore di riposo, mentre se andate a est la melatonina va assunta in serata, poco prima di andare a dormire

 

Seguendo questi piccoli accorgimenti le potenziali conseguenze negative del Jet-lag potranno essere ridotte notevolmente, permettendo al viaggiatore di godersi al meglio le meritate ferie!